» Doctorates » I riti propri del Papa celebrati nella...
nick: pass:
Search
News
Project
 
Join us
Authors
Textbooks
 
Tools
Doctorates
Lit. books
 
Magisterium
Chants
Journals
 
Doctorates

Details

Language: Italian
Type: Doctorate

Author: Litawa Karol (Fr)
Title: I riti propri del Papa celebrati nella Cappella privata durante la Settimana Santa nei secoli XII e XIII
University: Sant'Anselmo (Roma)
Accad. year: 2013/2014
Moderator: Cassian Folsom OSB

Contents:
INDICE
ABBREVIAZIONI
BIBLIOGRAFIA
INTRODUZIONE

CAPITOLO I I RITI PROPRI DEL PAPA NEL MEDIOEVO
1. La Tradizione liturgica della Curia papale in Laterano nei secoli XII-XIII
1.1. La Curia papale nel palazzo in Laterano
1.2. La liturgia della Curia papale
1.3. I libri liturgici ad uso del papato dei secoli XII-XIII
2. La Cappella privata dei papi Sancta Sanctorum nel Medioevo
2.1. Storia e significato della Cappella nei secoli XII-XIII
2.2. L’Icona del Salvatore chiamata Acheropìta
3. I riti papali celebrati nella Cappella privata durante la Settimana Santa
3.1. La Domenica delle Palme
3.2. Il Giovedì Santo
3.3. Il Venerdì Santo
3.4. La Domenica di Pasqua

CAPITOLO II LA DOMENICA DELLE PALME
1. Il nome e la genesi
1.1. La tradizione della Benedizione e la Processione delle Palme
2. Le fonti medievali della liturgia papale della Domenica delle Palme nel XII-XIII secolo
2.1. Il Liber Politicus e l’Ordo Officiorum di Bernardo Cardinale
2.2. I Pontificali e i Cerimoniali Papali dei secoli XII e XIII
2.2.1. Il Pontificale Romanum saeculi XII
2.2.2. L’Ordinale papale del XIII secolo
2.2.3. Il Cerimoniale papale di Giacomo Stefaneschi
3. Il significato teologico del rito della benedizione delle palme
3.1. La teologia dei gesti accompagnati alla benedizione dei rami
3.2. La teologia delle orazioni e dei canti

CAPITOLO III GIOVEDÌ SANTO – IL RITO DEL MANDATUM
1. La genesi del rito della lavanda dei piedi
1.1. L’origine del rito celebrato il Giovedì Santo
1.2. Il rito del mandatum a Roma
1.2.1. La Messa vespertina in Cena Domini
1.2.2. Il mandatum
2. La descrizione del rito papale del mandatum celebrato nel Sancta Sanctorum – i testi liturgici medievali dei secoli XII e XIII
2.1. Il Liber Politicus (1143-1144)
2.2. L’Ordo di Albino (ca. 1185-1189)
2.3. L’Ordo di Cencio Camerario (ca. 1192)
2.4. Il Pontificale Romano del XII secolo
2.5. Il Pontificale della Curia Romana del XIII secolo
2.6. Il Cerimoniale di G. Stefaneschi
3. La dimensione teologica del rito del mandatum
3.1. Il contesto biblico e patristico
3.2. La teologia del gesto della lavanda dei piedi fatto dal Papa
3.3. La dimensione teologica delle orazioni e dei canti

CAPITOLO IV VENERDÌ SANTO – LA VENERAZIONE DELLA CROCE
1. La tradizione della Croce custodita nella Cappella di San Lorenzo
1.1. Il reliquiario del Sancta Sanctorum e la Croce gemmata
1.2. I riti papali legati alla Croce smaltata
2. La synaxis aliturgica de Ferie Sexte in Parasceve
2.1. La struttura della celebrazione del Venerdì Santo nei secoli XII/XIII
2.1.1. La liturgia della Parola e le Orationes sollemnes
2.1.2. La Messa dei Presantificati
2.2. Il rito papale riferito alla Croce, nelle fonti liturgiche dei secoli XII/XIII
2.2.1. La descrizione di Albino Cardinale (1185-1189)
2.2.2. Il Liber Censuum (ca. 1192)
2.2.3. Il Pontificale Romano del XII secolo
2.2.4. Il Pontificale della Curia Romana del XIII secolo
3. Il valore teologico e spirituale della liturgia papale del Venerdì Santo nel Medioevo
3.1. L’interpretazione teologica dei segni e dei gesti del Papa e della sua Corte
3.1.1. La «croce» custodita nella Cappella papale come segno
3.1.2. L’ora della celebrazione
3.1.3. Il silenzio
3.1.4. L’adoratio Crucis

CAPITOLO V LA DOMENICA DELLA PASQUA – IL RITO DEL RESURREXIT
1. La Veglia Pasquale e la celebrazione precedente il rito del Resurrexit
1.1. Ad Missam in nocte sancta
2. Il rito del Resurrexit, davanti all’Icona dell’Acheropìta nella liturgia papale dei secoli XII e XIII
2.1. L’antico rito nella Cappella privata del Papa
2.1.1. Il Liber Politicus
2.1.2. Il Liber Censuum Romanæ Ecclesiæ
2.1.3. Il Cerimoniale Papale di Giacomo Stefaneschi
2.2. La Messa solenne
3. La teologia del rito del Resurrexit nella mattina di Pasqua
3.1. La dimensione teologica delle antifone
3.1.1. Surrexit Dominus sepulcro, qui pro nobis pependit in ligno, alleluia
3.1.2. Surrexit Dominus vere et apparuit Simoni. Alleluia
3.1.3. Crucifixum in carne
3.1.4. Ego sum alpha et omega
3.2. Il significato teologico dei gesti del Successore di Pietro

CAPITOLO VI SIGNIFICATO DEI RITI PAPALI DEI SECOLI XII E XIII
1. Il potere del papato nei secoli XII e XIII e il Sancta Sanctorum
1.1. Innocenzo III (1198 - 1216)
1.2. Onorio III (1216 - 1227)
1.3. Niccolò III (1277 – 1280)
2. L’importanza dei riti papali nel Medioevo
2.1. La spiritualità liturgica dei secoli XII e XIII a Roma
2.2. La spiritualià liturgica della Curia papale
2.3. Il Sancta Sanctorum e l’importanza dei riti papali
3. La continuità e discontinuità dei riti papali della Settimana Santa, attraverso i secoli successivi
3.1. La Domenica delle Palme
3.2. Il Giovedì Santo
3.3. Il Venerdì Santo
3.4. La Domenica della Risurrezione
CONCLUSIONE

Keywords: riti del papa, riti della Pasqua, Liber Politicus, Ordo Officiorum, Pontificali, Pontificale Romanum saeculi XII, Ordinale papale, Cerimoniale papale, Mandatum, Sancta Sanctorum, Resurrexit, Acheropìta

Introduced: tomek (2013-11-07)
Modified: laudem (2013-11-21)